è meglio dell’amore perché non ti ferisce: al mattino lei accende la radio, Brahms o Ives o Stravinskij o Mozart. fa bollire le uova contando a voce alta i secondi: 56, 57, 58… le pela, me le porta a letto. dopo colazione sulla stessa sedia ascolta musica classica. è al primo scotch e alla terza […]

Lasciate che vi dica una cosa: ho bevuto tanta, forse troppa, ma mai abbastanza, birra nella mia vita, eppure alla fine l’unica cosa che realmente ha avuto importanza è stata sempre e solo pisciare.

Nobraino @ Sonar – Colle Val d’Elsa 22.12.12. C’ero anch’io, anche se Kosmios non mi ha fotografato – stronzo -.

Gli attori, quando me li vedo davanti in carne ed ossa, riescono sempre a convincermi, con mio grande orrore, che quasi tutto ciò che ho scritto su di loro fino ad oggi è falso. Ed è falso perché li descrivo con immutabile amore (anche adesso, mentre scrivo, tutto diventa falso) ma con mutevole abilità e […]

<<sai>> disse, <<tu te ne stavi al bar così non ti sei accorto che ho ballato con quel tipo. abbiamo continuato a ballare vicini. ma non me lo sono portato a casa perché sapevo che stavo con te.>> <<tante grazie>> dissi io. pensava sempre al sesso. se lo portava a spasso come se lo tenesse […]

Racconti. Un po’ di ordine nel blog. O forse no. Comunque non avevo un cazzo da fare stamane.

Due minuti. Di anticipo. Si accese una sigaretta. Lunghe dita giocavano con l’accendino. E con le sue scintille. Nervosamente. Due mesi e mezzo. Ogni giorno, compresi i festivi, lì. Doveva sempre stare dietro quel bancone. Si guardò intorno. La porta del retro era aperta. Il locale era ancora vuoto. La macchina del caffè era già […]

– Sto bene in nero come la benzina nella molotov. – Ma a che pro rompi una vetrina? – C’è la crisi, c’è la precarietà, c’è ancora il padrone. – Ma ci son le persone, la loro libertà. – Perché tu credi che ci sia qualcuno libero? – Certo, io ho coscienza, io so. – […]

– Non riuscirai mai ad innamorarti di me – brindavi così alle nostre notti e ti sbagliavi ma non era importante e mentivi per non ammettere che non potevi essere speciale perché io, lo sai e lo sapevi mi innamoro di tutto proprio come quando ero piccolo e mi innamoravo di tutto.   Ma a […]

Camminava al lato della strada. Cercava di evitare le pozzanghere. Indossava le sue converse preferite. Verdi. Sentiva il calzino e le pianta dei piedi bagnati. Faceva freddo. Lo sanno tutti che se hai i piedi freddi, hai freddo dappertutto. Si maledì per la scelta delle calzature. Attraversò allo scoccare del verde. Si lasciò l’incrocio alle […]

Olive da Friggere Forte.

Ad Hank e a Fabrizio Zanotti che hanno tirato fuori le parole giuste.

kosmios.wordpress.com/

A deconstruction

Ironia, Racconti e Colori

Racconti, Ironia, Schizzi, Pasticci e Segate Varie

valeriu dg barbu

©valeriu barbu